Piero Sraffa e Antonio Gramsci, un’”amicizia” non del tutto compresa

di Gianfranco Sabattini

Ricorrendo l’anniversario della morte di Gramsci, avvenuta il 27.4.1937, piace ricordare il senso del rapporto amicale che egli ha intrattenuto con Piero Sraffa. I due sono tra i grandi intellettuali del Novecento europeo; la figura e le idee dell’uno, capo del Partito Comunista, sono state una stella polare per generazioni di pensatori e militanti politici. La originale cultura economica dell’altro è valsa a renderlo parte di una rete intellettuale che includeva pensatori come Keynes e Wittgenstein. Per vent’anni, i due sono stati legati da una grande amicizia, conservatasi e approfonditasi anche dopo che Gramsci è stato rinchiuso nel carcere fascista. Cosa univa questi “due grandi”? Per rispondere occorre considerare l’origine della loro amicizia, cercando di capire quali circostanze hanno permesso l’incontro di due pensatori così diversi…

Scarica tutto l’articolo in formato PDF

Area download

Altri articoli

Gramsci nel mondo oggi – Le dirette

Le dirette del convegno Per tutte le informazioni sul convegno rimandiamo al comunicato stampa. programma del convegno event program Diretta del 30 Settembre https://youtu.be/Br0aVHfxbNk Diretta del 1 Ottobre https://youtu.be/CE8PRiA0gwY Diretta del 2 Ottobre https://youtu.be/tBAmuCe5vuo

Dove siamo? Dove andiamo?

Dove siamo? Dove andiamo? di Carlo Arthemalle Il “Sole 24 ore” di domenica 27 giugno ha pubblicato il testo di una intervista che l’amministratore delegato di Intesa San Paolo Carlo Messina ha [...]

Premiazione in streaming dei concorsi per Tesi di Laurea

Premiazioni Lunedì 25 gennaio si terrà la premiazione dei 2 premi di laurea sulle possibili letture analitiche gramsciane. Chi volesse seguire la premiazione potrà farlo dalla piattaforma Microsoft Teams. Chiunque avesse problemi di [...]